Renato Morbiato - Concorso Lagunando

Vai ai contenuti

Renato Morbiato

LAGUNANDO 2020 > selezionati 2020
Ex geometra del Demanio, dal 1978 il mio lavoro mi ha portato a conoscere la laguna e le isole (in particolare Pellestrina) e visionare molti atti e planimetrie antiche.
Da qui un sentimento di affetto verso Venezia, la laguna e quanto racchiude.
ISOLE DELLA LAGUNA
POESIE
La mia laguna



Perché ti ribelli?
Perché mi ferisci?
Perché percuoti le case, i monumenti?
Sei sempre stata generosa e hai difeso chi ti vuol bene, forse oggi non ti senti più amata?
Ti senti offesa?
Perdona l’uomo insipiente e ridona la vita a chi ti serve!
Lascia che i tuoi silenzi, i tuoi colori, i tuoi profumi rientrino negli uomini che ti abitano, loro, danno il cuore per te!
Laguna morta


La dove poca acqua ristagnava ora, vedi una terra scura e dura!

La dove poca acqua ristagnava, sono disseminati i casolari abbandonati  o poco abitati!

La dove poca acqua ristagnava, ci sono piccoli canali, piccole strade e grandi argini!

La dove poca acqua ristagnava, si corre via veloci e non si da uno sguardo alla laguna morta che è diventata terra fertile e non si rende omaggio agli uomini che l’hanno vissuta, bonificata, curata, amata, era la laguna morta, ma ora è viva per noi!
Torna ai contenuti