Tiziano Dalla Costa - Concorso Lagunando

Vai ai contenuti

Tiziano Dalla Costa

LAGUNANDO 2020 > selezionati 2020
Amante della filosofia e della psicologia, scrivo sin da bambino perché riesco ad esprimermi appieno.
LEGGERE LAGUNE
POESIE
COME L’IRA SI POSÒ SUL CUSCINO



La scarlatta  e onnipresente furia,
bendata da sua stessa genesi ,
di imperizie costei  s’annebbia
e di peccati del venturo si sazia.
Ella, bastarda cinghiata dal giogo,
bloccata nella voliera, attimo non attende
se vessazione fa capolino.
Orba da entrambi i bulbi,
levato il lembo che discerne dal logico,
scalcia, guaisce, per la tanto agognata pena.
Dal sofferto e dal patito ella trae ispirazione,
detto lei da un Mercurio di mefistofeliche brame.
Càon corna e grinfie su caldo e placato cuscino
si posa come piuma priva di tempestose tracce.
UN PASSO


Un passo,
bastò un singolo passo.
Superai il parapetto.
Un movimento,
bastò un movimento.
E la lama entrò
dritta nelle loro carni.
Poveri ragazzi!
Colpevoli solo del loro linguaggio nei miei confronti.
Un urlo,
bastò n urlo,
per vedere centinaia di persone correre via
come pecore dal lupo.
Un passo,
bastò un solo passo,
ed ora…
mentre il vento mi accarezza i capelli,
ripenso ai miei genitori,
ormai senza figli.
Il terreno si avvicina.
Io non ho rimpianti.

Torna ai contenuti