Vincitori 2020 - Concorso Lagunando pro

Vai ai contenuti

Vincitori 2020

LAGUNANDO 2020
I VINCITORI DEL CONCORSO 2020
" Leggere lagune"
Poesia
PRIMO PREMIO
Elisabetta Liberatore
Elisabetta Liberatore

Opere:

Cosa rimane
.
Dibattito televisivo
.
Fuoco a Mare
.
L'equilibrista
.
Luogo antropologico


Bruno Pasetto

Opere:

Il gran segreto
.
Hauser-Albinoni adagio
.
Opera compiuta



Lucia Lo Bianco

Opere:

Amazzone
.
Non soffia il vento
.
Quiei giorni di Auschwitz
.
Ti aspetto dentro ai fiori
.
Sono una barca


" Isole della laguna"
Poesia
PRIMO PREMIO
Martina Penzo
Martina Penzo

Opere:

Nostalgia nella nebbia
.
Breve elogio in tuo onore



Piergiorgio Rossetto

Opere:

Burano
.
Mazzorbo
.
Murano
.
Torcello



Tiziana Zanutto

Opere:

Il mio là
.
I fenditori



" Isole della laguna"
Narrativa
PRIMO PREMIO
Silvano Visintin
Silvano Visintin

Opera:

Le campane della chiesa di S.Nicolò al Lido di Venezia



Paola Pozzolo

Opera:

Mal scuro



Michele Zanetti

Opera:

I moriglioni di Nane



"Orti dei Dogi"
Narrativa
PRIMO PREMIO
Silvano Visintin
Silvano Visintin

Opera:

Le ceneri di Pirandello: il romanzo scritto post-mortem



Maurizio Impallomeni

Opera:

Agron



Lucia Lo Bianco

Opera:

Le Donne lo dicono



" I Liopiccoli"
Narrativa
PRIMO PREMIO
Aurora Vannucci
Aurora Vannucci

Opera:

Le tre esse



Gaia Lo Monaco

Opera:

La casa diroccata



Carmen Dalla Costa

Opera:

Il paradiso



"Orti dei Dogi"
Romanzo
PRIMO PREMIO
Angelo Coco
Angelo Coco

Opera:

Notturno Veneziano


Motivazione:

Molto interessanti, in questo romanzo, trama e composizione narrativa.
Prende avvio dall'omicidio di una contessa veneziana e dalla contestuale sparizione di un quadro, opera di uno sconosciuto pittore, esposto nel suo palazzo (quadro che rappresenta appunto un notturno veneziano).
La scrittura si presenta scorrevole e avvincente, capace di incuriosire e coinvolgere, abile anche nella caratterizzazione dei personaggi e nella contestualizzazione nell'ambiente veneziano, richiamato anche all'attenzione dalle citazioni di personalità mitiche, come ad esempio Casanova.



Davide Rubini

Opera:

I recidivi


Motivazione:

Romanzo molto interessante, storia di giovani e dei loro sbandamenti.
 
La trama è in grado di incuriosire il lettore, sostenuta com'è dalla buona originalità delle scelte espressive e dall'adeguata rappresentazione scenica, compresa l'alternanza nei capitoli degli angoli visuali dei protagonisti. Nitida la presentazione dei tre protagonisti, in particolare quella dello sloveno Miran, anche dal punto di vista caratteriologico e dell'approfondimento psicologico.

Laura Calderini

Opera:

La ragazza dalla pelle d'uovo


Motivazione:

Romanzo molto interessante che si sviluppa su vari piani temporali ed è condotto con originale coerenza ideativa e narrativa. La trama, sostenuta da un'efficace abilità della rappresentazione scenica, si evolve con buona capacità di incuriosire il lettore fino al finale decisamente sorprendente. L'insieme è reso interessante anche dal gioco realtà/commedia con quel che ne consegue.

Daniele Morgese

Opera:

I negativi


Motivazione:

La giuria conferisce la “menzione d'onore” al romanzo “I negativi” per l'originalità della trama e per la sua interessante composizione narrativa che desta nel lettore, anche mediante l'abilità nella rappresentazione scenica, curiosità e interesse.
La scoperta di un figlio, della più complessa verità sulla vita e sui sentimenti del proprio padre suicida, porta ad approfondimenti psicologici importanti, evidenziati dalla puntuale e funzionale utilizzazione dei mezzi stilistici ed espressivi.
"DIVERSI VERDI"
Sezione speciale
PRIMO PREMIO
POESIA
RUHIYE CANSU INCE
PREMIO SPECIALE
COMUNE di CAVALLINO TREPORTI
PRIMO PREMIO NARRATIVA
GAMZE ARAYAN
Ruhiye Cansu Ince

Opera:

Il sogno di Myra


Motivazione:

Poesia che ha la capacità di coinvolgere efficacemente il lettore, vuoi con il suo svelare a poco a poco la trama, vuoi col suo ritmo reso musicale da rime e consonanze sapientemente collocate e poi anche con lo svelarsi di un messaggio sui gravi danni alla natura della nostra modernità mediante l'uso di una sintassi ritmica che sovente sfrutta l'anticipazione dell'oggetto.

Gamze Arayan

Opera:

Il sole scalda tutti


Motivazione:

Racconto originale per la sua fantastica simbologia, sostenuta da un comporre narrativo fluido ed insieme coerente, nello sviluppo del tema del rapporto uomo/natura, affrontato con sicura moralità.

Torna ai contenuti